Categorie
Riflessioni

Il canto delle sirene, il sasso e la mano che non si trova

Condividi questo articolo con i colleghi

Qualche ora fa un importante rappresentante sindacale, uno di quelli che firmano i nostri contratti nonché uno di quelli che ha sottoscritto, quindi voluto, la massificazione nella nostra Area con retribuzioni ridicole, ha dichiarato che : “per rendere appetibile lavorare nella Pa bisogna aumentare significativamente le retribuzioni di tutti e rendere più agili percorsi di carriera e di crescita economica lungo l’intera durata della vita lavorativa”

E proseguendo: “Per noi non esistono surrogati. Chi dirige un ufficio pubblico deve poter transitare dal comparto alla dirigenza. Per questo serve una legge. Non è materia disponibile al contratto.   Il nostro sindacato ne ha fatto una rivendicazione da sempre e non condividiamo le soluzioni pasticciate come l’area delle elevate professionalità da utilizzare come contentino a chi sostituisce funzioni dirigenziali”

Analizziamo in soldoni le parole del prestigioso rappresentante sindacale nazionale: noi siamo per garantire più soldi e un percorso di progressione di carriera per tutti. Non siamo d’accordo sulla Quarta Area voluta dal Governo con una decreto legge (quindi smentendo tutti coloro che nel Sindacato rivendicano la paternità dell’Area delle Elevate Professionalità…manco quella) e chiediamo da sempre che coloro della Terza Area che dirigono Uffici, sostituendo il dirigente, accedano automaticamente alla Dirigenza. Ma siccome per fare questo ci vuole una legge e noi non possiamo farci nulla, allora prendetevela con chi la legge non la fa.

Stupendo. Tutto fantastico. Però noi abbiamo un dubbio. Possiamo dirlo senza che vi arrabbiate? Ma se volete da sempre tutte queste cose per noi bellissime ma…allora… perché diavolo avete firmato un contratto che ci massifica indistintamente dall’ultimo assunto, con la laurea triennale, fino al facente funzioni di Dirigente di un ufficio con la parete rivestita di titoli? Accettando una Quarta Area vuota, al contrario di come avete previsto per gli Enti Locali dove avete voluto farvi accedere i detentori di Posizioni Organizzative’?

Ah già, la quarta Area per voi è una soluzione pasticciata. Però per noi no. Considerati gli stipendi da 60.000 euro all’ anno e valutato che nella dirigenza non ci farà mai entrare nessuno.

Nel Comitato che gestisce questo Sito qualcuno ipotizza sorridendo che dopo aver ricevuto la pec con le nostre rivendicazioni e le prime cento firme di colleghi e dopo aver intuito che sono centinaia i colleghi pronti ad astenersi dal voto perché la misura è stracolma, le sirene abbiano iniziato a lanciare i loro ammalianti suoni. Ma quando la musica è sempre la stessa ci si annoia pure ad ascoltarla. Ergo, noi a votare non ci andiamo. Le sirene con le braccia che hanno buttato il sasso e che ora nascondono così bene la mano, tanto da non trovarla più, ci confermano che la strada è quella giusta. Quando ci daranno una Terza Area con un percorso professionale dignitoso e l’accesso diretto alla Quarta Area per chi ha compiti di elevata professionalità, beh allora ne riparleremo. Nel frattempo non ci faremo più rappresentare da nessuno. Ah, e cercate di ritrovare la mano. Potrebbe servire per firmare un contratto degno di questo nome.

#RSU2022ioNONvoto

FIRMA SUBITO LA PETIZIONE CLICCANDO QUI E RICORDA DI VALIDARE LA FIRMA DALLA MAIL CHE RICEVERAI SULLA CASELLA DI POSTA INDICATA.

Se vuoi entrare a far parte del Coordinamento promotore per la difesa del diritto alla progressione di carriera dei Funzionari del Comparto Funzioni Centrali puoi associarti compilando questo modulo (clicca qui per aprire).

Condividi questo articolo con i colleghi

Una risposta su “Il canto delle sirene, il sasso e la mano che non si trova”

Ottima risposta. Ma la vera cosa interessante dietro le righe, è il fatto di come, da quando esiste questa neo associazione, si moltiplicano le dichiarazioni, discussioni, ecc… su questo argomento, segno questo che stiamo facendo la cosa giusta nel denunciare questa ingiustizia (checché ne dica Naddeo). Avanti così perché abbiamo ragione da vendere. L’unico modo che hanno per far passare queste schifezze è quello di zittisce, peggio ancora se noi stessi stiamo zitti, come è accaduto finora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.